sabato 13 febbraio 2016

244 - Folletto Coraggioso





Non l'avevamo mai vista prima, eppure da quel bosco passiamo quasi tutti i giorni.

Forse la pioggia degli ultimi giorni, o chissà cosa altro ...

Era una voragine nel terreno, profonda abbastanza da non riuscire a vedere il fondo e buia, incredibilmente buia.

Nessuno che avesse il coraggio di farsi calare dentro quella grotta verticale che si era formata così all'improvviso, ma dovevamo scoprire cosa c'era nel fondo, vi erano pericoli oppure no?

Ci guardavamo senza proferire parola, ma era come se si sentissero tanti "vai tu!" ... "no, no, vai tu!"

Poi, in quel silenzio, "ok, vado io, prendete una corda e calatemi giù".

Folletto Coraggioso, non poteva che essere lui, è sempre stato il più audace di tutti, non ha mai paura di niente, fa tutte quelle cose che nessuno vuole mai fare.

L'ho sempre ammirato, anche io vorrei non avere tutte queste paure, ed invece ...

Sono corso al villaggio, ho preso una lunga corda e sono tornato sul bordo del cratere, tutti gli occhi erano puntati su di noi, ormai Folletto Coraggioso era imbracato ed io mi ero ben ancorato a terra per aiutarlo a calarsi quando ho visto, ma solo per un attimo, una espressione dubbiosa sul suo volto, se non fossi sicuro di quanto lui sia coraggioso avrei giurato che quella che avevo visto era paura ...

"Aspetta!" Ho gridato "forse la sotto fa freddo, forse dovresti mettere una giacca, vieni a casa mia che ne troviamo una, voi altri aspettateci un attimo".

Mi è venuto dietro in silenzio e quando eravamo già quasi al villaggio, mi da un colpetto sulla spalla

"Guarda che non ho freddo!"

"Questo lo so" rispondo" volevo solo che tu fossi convinto di quello che stavi facendo"

"Grazie" mi fa "ma non ti preoccupare, non è vero quello che dicono di me .... il "folletto senza paura" ... in realtà anche io ne ho tanta, ma riesco a gestirla forse meglio di voi, so che alcune cose devono comunque essere fatte e la respingo dalla mia testa ... ma resta, sai?"

Non sapevo se essere deluso dall'aver saputo che anche lui provava paura, oppure se stimarlo ancora di più per il fatto che, meglio di me, sapeva affrontarla.

Ci penserò.

Eravamo ormai tornati nel bosco con la giacca, mi stavo apprestando a far calare il mio amico dentro quel profondo buco nero, lui mi guarda, sorride e mi strizza l'occhio

"A dopo, tu tirami su, non fare il fannullone"

È sparito nell'oscurità ma sento il suo peso attraverso la corda, sono felice di sapere che sta contando su di me per tornare su ...

A volte bisogna avere il coraggio anche di avere coraggio ...

Ci ho pensato.

Lo stimo!



7 commenti:

  1. Una leggenda che sa proporsi come stupenda realtà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. La paura ... Fedele compagna di vita ... Il coraggio, semplicemente l'altra faccia della paura. Grazie della riflessione. Buona domenica!

      Elimina
  2. FrammentoDiCristallo15 febbraio 2016 18:46

    Sai, capita anche qui che ogni tanto si formino delle voragini nel terreno, non solo nel vostro bosco. Per questo non l'avevate mai vista prima.
    Voragini piene di oscurità e chissà che altro..
    Ben venga chi ha il coraggio di affrontare la discesa, chi ha il coraggio di afFidarsi a qualcun altro per tornare su, chi ha il coraggio di prendere in mano quella corda ed essere sempre pronto a tirare su o ad allentare la presa quando necessario..
    Ma soprattutto ben venga chi come te, Folletto, ha il coraggio di ascoltare veramente l'altro, i suoi occhi e le emozioni vere, quelle che si nascondono dietro un sorriso, un "non ho paura"..

    RispondiElimina
  3. Come fare a meno della paura che ci mette in allerta e ci acuisce i sensi allo scopo di proteggerci; è giusto prenderla per mano mentre affrontiamo gli ostacoli. Un abbraccio Folletto !

    RispondiElimina
  4. Il coraggio di avere coraggio... bellissima, Folletto.

    RispondiElimina
  5. Ogni tuo racconto porta ad un approfondimento di vita, è una verifica della realtà di tutti i giorni!
    Un forte abbraccio da Beatris

    RispondiElimina